Viaggio in treno attraverso l’Europa

Le stazioni ferroviare, prima di quel viaggio, provocavano in me uno strano senso di malinconia! Sedersi sul vagone di un treno significava abbandonare casa, famiglia, amici, e forse anche un pò di spensierata giovinezza per raggiungere le città dove svolgevo il servizio militare. Ma tutte le cose prima o poi finiscono e, come d’incanto, in pochi mesi è cambiato il mio feeling con la locomotiva! La fine della leva obbligatoria ha coinciso infatti con l’acquisto del biglietto ferroviario per l’Interrail! Zaino in spalla, un briciolo di incoscienza, ed in compagnia di un manipolo di ardimentosi partenza alla scoperta della nostra cara vecchia Europa! 

Bergamo, Verona e poi su fino a Monaco di Baviera! Prima maldestra tappa conclusasi con qualche sorso di troppo della deliziosa birra bavarese. Poche ore di sonno ed il viaggio continua in notturna con destinazione Copenaghen! La città danese è una piacevole sorpresa di modernità e colori, come del resto lo sono le ragazze che osserviamo pedalare per raggiungere i locali caratteristici nel magnifico porto antico.

Ma il treno non aspetta, del resto le corse all’estero sono puntuali! Dopo aver trascorso una sola notte in territorio vichingo, si riprende il viaggio in direzione Sud. La mattina seguente la visita al campo di concentramento nazista di Dachau, nei pressi di Monaco,è molto toccante. Costernazione ed incredulità sfiorano le corde della memoria collettiva. L’arrivo in serata alla stazione ferroviaria di Vienna  riporta però l’attenzione ai banali problemi quotidiani: dove mangiare e dove dormire! L’indomani la capitale austriaca ci toglie il respiro. L’architettura asburgica ci proietta in un’altra epoca ed i numerosi musei della città non possono che aumentare il desiderio di fermarsi più tempo per poterli ammirare tutti. Ma ne resta poco di tempo, le carrozze ripartono. Toccata e fuga a Berna, graziosa capitale della Svizzera dove la nostra curiosità è assorbita completamente dall’incontro con uno dei suoi cittadini più illustri: l’orso della Bärengraben. Un’ultimo sguardo alle vette innevate delle Alpi e l’altopiano orobico di Clusone è lì, pronto a riaccoglierci.

Quel viaggio in treno attraverso l’Europa ha cambiato molte cose; ha aperto un mondo di esperienze estetiche ed interiori che nessuno di noi prima poteva conoscere. Grazie al fascino della ferrovia: treni, stazioni e rotaie sono ormai familiari, inseparabili compagni di viaggio, di pensieri e di nuovi incontri. Da quel giorno, ogni ritorno ha visto prepotente una voglia di riprendere quello che si è appena terminato. 

Con l’avvento delle nuove tecnologie prenotare il biglietto del treno e dell’alloggio non è più un problema, è molto più facile organizzare una vacanza. Si perde un pò del fascino antico ma il modo di viaggiare, di essere ospiti e di conoscere gente è sempre lo stesso. Far parte di una community di viaggiatori può aiutare ad accrescere il bagaglio di esperienze e di amicizie, per questo consiglio di navigare nel sito www.9flats.com per trovare l’alloggio di vostro gradimento magari…nei pressi della stazione ferroviaria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...