The Vigeland Park, museo a cielo aperto di Oslo.

Spesso associata al più noto e internazionalmente riconosciuto pittore norvegese Edward Munch, Oslo ha la capacità di stupire anche grazie al più grande parco al mondo di sculture create da un unico artista: The Vigeland Park. All’interno di un’ampia area del Frognerparken oltre 200 tra sculture in bronzo, bassorilievi e opere in ferro battuto, costituiscono l’esposizione permanente dell’artista norvegese Gustav Vigeland. A tutti gli effetti un museo a cielo aperto che riflette la vita di questo straordinario scultore.

Figlio di un mastro carpentiere e abile incisore nel legno, Gustav Vigeland durante gli anni giovanili viaggiò molto, soggiornando a Copenaghen, Berlino, Parigi e Firenze, accumulando esperienze importanti per una formazione artistica tutt’altro che accademica. Nella capitale francese frequentò lo studio di Auguste Rodin, rimanendone profondamente colpito, mentre in Italia entrò in contatto con l’arte antica e con il Rinascimento. Siamo alla fine del ‘800 e in quegli anni cominciarono ad emergere nelle sue opere alcuni temi che dominarono nel tempo la sua produzione artistica: la morte, il rapporto tra l’uomo e la donna, e tra gli stessi uomini e la natura. E’ del 1906 il modello in gesso della fontana monumentale progettata per il Comune di Oslo ma passarono molti anni prima dell’effettiva realizzazione. Solamente nel 1921, a seguito di un patto fra le autorità e lo scultore, l’area del parco fu scelta come spazio da dedicare alle sue opere. Infatti, in seguito alla volontà di abbattere l’edificio dove si trovava lo studio di Vigeland, il comune avrebbe costruito per lui un nuovo edificio destinato a studio ed abitazione, in cambio l’artista si impegnava a donare alla città tutti i suoi lavori, sculture, modelli, disegni, incisioni. Dal 1924 e per i successivi venti anni, Vigeland si dedicò pertanto alla progettazione, alla realizzazione e all’allestimento del parco producendo una serie di capolavori che andarono ad adornare gli spazi aperti  e la sua casa oggi trasformata nel Museo Vigeland.

Passeggiare per il parco significa entrare fisicamente ed emotivamente  in contatto con lo straordinario mondo artistico di Gustav Vigeland. Trovarsi di fronte a queste opere, rappresentazioni dell’amore, dell’entusiasmo, della rassegnazione o dell’indifferenza, della gioia e del dolore, significa lasciarsi travolgere dai sentimenti propri della vita umana. La rappresentazione dell’intero ciclo dell’esistenza; dall’infanzia alla vecchiaia, fino a raggiungere la morte, riesce a cogliere significati profondi anche  e sopratutto perchè il momento della fruizione è all’aria aperta, dove solamente i suoni, i profumi e le sensazioni della natura vanno ad accumularsi alle sensazioni che l’arte vuole trasmetterci.

The Vigeland Park, ma non solo. Oslo offre molte altre interessanti attrative tra cultura, sport e natura. La capitale norvegese non è delle più economiche per i viaggiatori ma cosa c’è di meglio che qualche consiglio di chi la città la vive tutti i giorni? 9flats.com è arrivata anche qui nel profondo nord! Visitate questo bellissimo appartamento: www.9flats.com/it/places/17989-appartamento-oslo-fredensborg?origin=search&view_index=1, conoscerete persone interessanti che saranno liete di dare buoni consigli, tra i quali il modo migliore per eviterete sprechi di tempo e denaro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...