Cracovia all’imbrunire.

Arriva la sera, Cracovia è illuminata. La giornata trascorsa ai campi di concentramento poco distanti volge al termine. Senza particolare fretta, nascondendo il viso e i pensieri in una calda sciarpa avvolta tutta intorno, ci incamminiamo verso il centro storico di questa città che sembra essere il luogo ideale per accogliere il nostro vagare. Varcata la porta d’ingresso delle mura medievali; strade, piazze e ogni stretto vicolo della Città Vecchia Stare Miasto appaiono pregni di storia e cultura. Solo un momento di pausa in uno dei tanti accoglienti ed originali caffè consente di prendere fiato, racimolare le idee e iniziare a scoprire quanto è affascinante la scoperta di questa città.

Architettonicamente bella, formidabile catalizzatore di culture, crocevia di genti diverse ma, come spesso accade viaggiando, è l’atmosfera che aleggia in Cracovia che ammalia e stupisce. Culla di scienza, arte, musica e religione polacca, qui la gente è conservatrice e religiosa ma, la presenza dell’antica università ha consentito il formarsi di una paradossale contraddizione proiettando ogni generazione verso nuove esperienze e alla conoscenza di diverse culture. Non è un caso che nella stessa città siano presenti la dimora spirituale della nazione polacca Wawel, stupefacente complesso di edifici appollaiati sulla collina simbolo del patriottismo religioso polacco, e il bellissimo quartiere ebraico di Kazimierz che, anche grazie alla giusta riabilitazione storica dovuta alla scelta del regista Steven Spielberg di utilizzarlo come location per il famoso film Schindler’s List, offre intriganti mix di attrazioni e sensazioni irresitibili. Questa città è un turbinio continuo di connessioni storiche, artistiche, culturali e religiose. Riuscire a descriverle in poche parole è impossibile, non è forse più curioso e accattivante ricordare che Cracovia è anche Karol Wojtyla, Lenin, il drago del Wawel, Roman Polanski, il Festival Ebraico della Cultura o il museo Czartoryskich?

Cracovia seduce e stupisce, non si esagera se la si mette sullo stesso piano delle grandi capitali europee anche se l’atmosfera un pò provinciale di certo la eleva ad una delle mete predilette di tutti i viaggiatori. 9flats.com consente di trovare facilmente un alloggio adatto alle Vostre esigenze; molto caratteristico alloggiare nel quartiere ebraico di Kazimierz: www.9flats.com/it/places/7933-appartamento-cracovia-kazimierz oppure nei pressi della collina del Wawel: www.9flats.com/it/places/23266-appartamento-cracovia-wawel.

Annunci

Una risposta a “Cracovia all’imbrunire.

  1. Pingback: Oświęcim e Brzezinka, per non dimenticare Auschwitz e Birkenau. « pensare camminando·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...