A Roma dalla Via Appia, la più moderna delle strade antiche

L’idea di percorrere un tratto della strada che anticamente permetteva ai viaggiatori di raggiungere Roma provenendo da Sud, si è materializzata in seguito alla visita delle Catacombe di S. Callisto. Tra i più grandi e importanti cimiteri sotterranei di Roma, tali catacombe si trovano infatti a pochi chilometri dal centro storico della capitale nei pressi della chiesetta “Quo Vadis, Domine” sulla Via Appia Antica. Camminare a ritroso verso la capitale, con l’obiettivo di giungere ai Fori Romani e al Colosseo prima della sera, permette di immedesimarsi in un viaggio a ritroso nel tempo, tra testimonianze e monumenti che raccontano la storia antica di Roma. Dalle rovine di epoca romana quali la Porta San Sebastiano e le Mura Aureliane, alle catacombe risalenti ai primi secoli del Cristianesimo fino ad incontrare numerose chiese medievali, rinascimentali e barocche, per non parlare del più recente e tragico luogo della memoria delle fosse Ardeatine. E’ troppo il fascino e il valore di questo eccezionale patrimonio ricco di testimonianze storiche, culturali e artistiche. Conservare, conoscere e valorizzare queste bellezze paesaggistiche ha consentito, consente e consentirà a ogni generazione di godere emotivamente ad ogni passaggio. A tal riguardo è di buon auspicio l’istituzione, con legge regionale del 1988, del Parco dell’Appia Antica a protezione, salvaguardia e tutela di tutta l’area.

La principale caratteristica di questa strada, la cui origine è dovuta al console Appio Claudio che ne favorì la costruzione nel 312 a.C. lasciandogli in eredità il nome, è di essere percorribile con ogni mezzo grazie alla sorprendente pavimentazione realizzata con grandi pietre levigate poggiate su uno strato di pietrisco che assicura il drenaggio e la tenuta, oltre che a essere perfettamente combacianti tra loro. Questa tecnica rivoluzionaria ha consentito alla Repubblica e all’Impero di sviluppare una vastissima rete stradale, favorendo lo sviluppo degli scambi, dei viaggi e di conseguenza l’incredibile espansione di tutto il mondo Romano. Per la gran parte rettilinea, la Via Appia è anche molto larga; caratteristiche che hanno introdotto la circolazione nei due sensi di marcia facendole meritare l’appellativo di Regina viarum, la Regina delle strade. Prolungata nel 268 a.C. fino a Benevento e più tardi fino a raggiungere Brindisi, il principale porto per la Grecia e per l’Oriente, è divenuta la principale via di comunicazione di tutto il mondo mediterraneo.

Pietra dopo pietra, passo dopo passo, sotto il caldo sole della campagna romana il cammino e lo sguardo curioso del viaggiatore non sentono la fatica; fino a che giunge la sera e la sagoma alta ed imponente del Colosseo preannuncia il meritato e incantevole riposo.

Di certo originale potrebbe essere l’avventura romana alloggiando nelle vicinanze della Via Appia. Con 9flats.com e la sua innovativa idea di ospitalità, questo è possibile. Valutate la posibilità di soggiornare in questo bellissima camera privata nelle vicinanze del Parco dell’Appia Antica: www.9flats.com/it/places/25065-bed_breakfast-tuscolano?origin=search&view_index=0 oppure in questo grazioso appartamento nello splendido e vivace quartiere di Trastevere: www.9flats.com/it/places/16724-appartamento-roma-portuense. “Stop being a tourist” e inizia il cammino…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...