Centre Georges Pompidou, primo museo interdisciplinare

Arte, cinema, teatro, design, libri, ristorante, caffè; tutto questo si può trovare al Centre Georges Pompidou di Parigi, e non solo se si considera l’ambizioso progetto architettonico di Renzo Piano e Richard Rogers che ne ha definito il contenitore. La straordinaria capacità di addottare prospettive multiple per i propri contenuti, aprendo la strada ad altre istituzioni e legittimando i musei a differenziarsi dagli altri ha rivoluzionato qui il concetto di museo.

Prima di allora infatti le istituzioni museali stavano perdendo credibilità ed i profondi cambiamenti in atto nella società quali: l’avvento del turismo di massa, il maggior benessere e gli avvenimenti del 1968, imposero riflessioni che portarono all’affermazione di nuove concezioni. Il primo a tradurre in realtà queste idee fù proprio Georges Pompidou, presidente della Repubblica francese dal 1969 al 1974, che volle creare nel cuore della capitale francese un’istituzione culturale interamente dedicata all’arte moderna e contemporanea a cui si affiancassero anche altre discipline. Il concorso indetto per tale progetto lo avrebbe vinto il gruppo anglo-italiano capeggiato dal duo Piano-Rogers che diede il massimo risalto al concetto di interdisciplinarietà non suddividendo l’opera architettonica in sezioni ma dando la possibilità al pubblico di entrare da ogni lato e di andare dappertutto, convergendo la folla dalla piazza antistante verso gli ingressi, lasciando massima libertà di partecipare alle attività museali, azzerando così il senso di timore reverenziale che prima di allora trasmetteva l’istituto del museo. Flessibilità, adattabilità, continuo rinnovamento per coinvolgere un pubblico tutto nuovo. Innovazioni talmente forti, pensiamo solamente al cambio di nome da “museo” a “centre“, che diedero una nuova spinta alla creatività cittadina. In anni recenti l’idea iniziale di “open-space” per la fruizone dell’arte è già cambiata perchè la visita delle esposizioni risultava troppo dispersiva e rumorosa; ciò ha  imposto altri cambiamenti allo spazio espositivo e, grazie all’intervento di un altro architetto italiano Gae Aulenti, si ripropose una visione di un museo più tradizionale con l’applicazione di “scatole/contenitori” per le opere d’arte. Anche questo comunque sta a confermare la possibilità della struttura di sapersi adattare e reagire ai cambiamenti, restando coerente con la sua mission che è quella di avvicinare più gente possibile all’arte moderna e contemporanea.

La Bibliothèque publique d’information, il Musée National d’Art Moderne, l’IRCAM dedicato alla musica e alle ricerche acustiche, il Centro del design industriale, vi aspettano tutti all’interno del bellissimo Centre Georges Pompidou. Qualche giorno immersi nell’arte e nella cultura della capitale francese, immaginandosi protagonisti dell’ultimo capolavoro cinematografico di Woody Allen: “Midnight in Paris”, non potrà certo che giovare. www.9flats.com vi invita a visitare il sito per trovare la migliore sistemazione negli alloggi presenti a Parigi; potrete trovare una stanza elegante per una vacanza all’insegna della comodità e del relax: www.9flats.com/it/places/10859-appartamento-parigi-chateau_deau_lancry?origin=search oppure un grazioso appartamento in un tipico edificio parigino: www.9flats.com/it/places/15107-appartamento-parigi-saint_placide?origin=search. Cosa aspettate: Bon voyage!

Annunci

Una risposta a “Centre Georges Pompidou, primo museo interdisciplinare

  1. Pingback: CENTRO GEORGES POMPIDOU (1971 – 1977). RICHARD ROGERS & RENZO PIANO. | PROYECTOS 7 / PROYECTOS 8·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...