Seguendo i Suoni delle Dolomiti

Solo chi conosce appieno la montagna, quella parte di mondo dove ogni silenzio è una pura emozione e lo sguardo spesso si ferma assorto ad ammirare un nonnulla, può amare ancora di più una salita la cui metà finale sarà la visione di un concerto in alta quota. Non è da tutti infatti avventurarsi su per ripidi sentieri, talvolta sotto il sole cocente dei mesi estivi di luglio ed agosto, per seguire le esibizioni di narratori e musicisti. Ma da ormai molti anni, musica e montagna riescono nel miracolo di portare migliaia di persone nei luoghi più impensati grazie al fitto e sempre interessante cartellone del Festival: “i Suoni delle Dolomiti”.

Mai palcoscenico più adatto, capolavoro della natura quali sono le Dolomiti, è in grado di offrire una tale emozione. Artisti, teatranti e musicisti vengono immersi dal bello che la natura offre e grazie alle loro performances artistiche trasmettono emozioni uniche a tutti coloro che seppur faticando li hanno raggiunti. Anche quest’anno il programma del Festival itinerante dolomitico (che si può scaricare cliccando qui) si sviluppa a partire dalla fine di luglio e per tutto il mese  di agosto, ospitando artisti del calibro di Paolo Fresu, Mario Brunello, Samuele Bersani, gli Gnu Quartet, Simone Cristicchi e molti altri che si esibiranno in concerti o monologhi, spaziando dalla musica classica al jazz, dai cori alpini fino al teatro di narrazione.

Non occorre comunque essere degli esperti alpinisti per raggiungere le località prescelte per i concerti, solitamente si trovano in località alla portata di chiunque possa cimentarsi in un paio d’ore di trekking montano.“I Suoni delle  Dolomiti” possono allora diventare il pretesto per organizzare una vacanza all’insegna della natura. Spesso è possibile soggiornare nei rifugi d’alta quota convenzionati con l’organizzazione del Festival oppure nelle località di villeggiatura raggiungibili in auto e con gli altri mezzi di trasporto dove anche attraverso il portale di prenotazioni: www.9flats.com si trovano soluzioni convenienti ed affidabili per trascorrere qualche giorno al seguito della rassegna. Provate ad esempio a chiedere informazioni a Francesca per passare qualche notte nella sua bellissima casa di Ponte delle Alpi (vedi qui), nella magnifica cornice della Valbelluna, meraviglioso angolo delle Dolomiti bellunesi, nelle vicinanze della via d’acceso al Cadore.

Annunci

Una risposta a “Seguendo i Suoni delle Dolomiti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...