In viaggio con la musica dei Sigur Ros

Quando non si può partire, quando tutto quello che ci lega ad uno spazio, ad un luogo, ad un territorio impedisce di provare quell’imprevedibile e magnifica ebrezza di libertà che solo un viaggio può portare, occorre ingegnarsi e lasciare che in qualche momento della giornata la mente, e con lei ogni parte del corpo, possano lasciarsi andare, nell’incontro pacifico con l’ancora sconosciuto.

394244_10151252443559155_1853427378_n

E’ allora la natura primordiale il nostro primo interlocutore di quell’incessante esigenza di tornare all’origini,untitled purificati dai fattori inevitabili del vivere quotidiano. Solamente da quell’isola esplorata al nord dell’Europa chiamata Islanda, ove il continuo mutare della materia pare un gioco a rincorrersi di aria, acqua, fuoco e terra, poteva nascere quella musica tanto magnifica quanto trascendentale dei Sigur Ros. Raccontare una musica inclassificabile e inclassificata come quella dei Sigur Ros è difficile e forse limitante; non basta un pezzo, una canzone, occorrerebbe almeno 185234_10151277597619155_1568983373_nlo stesso tempo che si impiega per assistere ad un concerto di musica classica o ad un’opera. All’ascolto del primo riff di chitarre o al primo assolo di tastiera, l’attenzione si concentra sull’incanto delle musiche sigurrossiane, tanto dolci e malinconiche, intimistiche, quanto in alcuni casi solenni, regali, talvolta “divine” e insieme terribilmente “umane”.

Valbondione-20121223-00020

No, quello che ci circonda non sono fiordi del ghiacciaio artico, quelli che  si vedono in lontananza. Nemmeno quelle rocce laggiù paiono quel blocco di ghiaccio che va ad incontrare l’acqua, dopo il fragore rotolante di un’improvvisa roboante caduta. L’oceano, le montagne, i geyser, la natura incontaminata. Così infatti la musica dei folletti nordici conosciuti come Sigur Rós ci cattura con garbo, solleticandoci l’anima, trasportandoci ovunque ci troviamo, in quei luoghi meravigliosi intrisi di spiritualità come testimonia il loro bellissimo video-documento Heima (visibile qui sotto).

 

Allora noi prendiamo a sognare e immaginiamo che sia, oltre che un’opera artistica, un vero e proprio atto d’amore. Amore universale, della Madre Terra nei confronti delle sue creature o semplicemente un sentimento tra persone che si incontrano al crepuscolo, scintille che si incrociano e divengono fiamme e poi fumo e poi cielo, nuvole, buio, in viaggio sempre insieme a noi.

Annunci

5 risposte a “In viaggio con la musica dei Sigur Ros

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...